DUE PILOTI FRIULANI GRANDI PROTAGONISTI

La Nazionale Italiana della Maglia Azzurra ha trionfato alla Sei Giorni di Enduro 2007 che si è disputata a La Serena (Cile) nel mese di novembre. I piloti azzurri hanno dimostrato grande carattere mantenendo sempre alta la concentrazione per tutte le sei giornate di gara. Questa vittoria va ad arricchire l’albo d’oro della Nazionale, portando a quattordici (14) i trofei vinti in questa specialità. Sono in totale venti (20) i titoli mondiali per squadre nazionali conquistati dalla Federazione Motociclistica Italiana. Tra gli artefici di questa “impresa” i piloti friulani Maurizio Micheluz e Vanni Cominotto che hanno dato il loro importante contributo per portare l’Italia sul gradino più alto del podio.
Grazie Ragazzi e tanti meritati complimenti.

LA GARA
La trasferta in Sud America è durata due settimane, la gara Sei Giorni, stanchezza fisica e mentale ancora da smaltire, ma anche quelle passeranno. Più di tutto e per sempre, resterà il ricordo della la vittoria! L’impresa dei piloti della Maglia Azzurra Scudo di Enduro non potrà mai essere cancellata: 14° successo mondiale, seconda stella per la Federazione Motociclistica Italiana. Partiti con la speranza di salire sul podio e giunti in Cile con un’assenza importante, quella di Simone Albergoni, sono tornati da “La Serena” con il Trofeo bene in vista. Questo è ciò che contraddistingue la Maglia Azzurra! lo spirito vincente in ogni condizione. La forza di questo progetto, che da alcuni anni la FMI porta avanti con successo è l’anima del gruppo. Sacrifici ripagati da vittorie e da ricordi che resteranno indelebili nell’animo di chi vive la Maglia Azzurra. Complimenti ai piloti ma anche al CT Gionni Fossati e alla squadra dei meccanici. Un grazie particolare alle industrie (Beta, HM Honda, Husquarna, Yamaha, Ktm) ai team KTM Enduro Factory Farioli, Honda HM Zanardo, Ufo Corse, Mucci Racing, Beta Boano Racing. Infine al MC Bergamo e a tutto il team di Casa Azzurra che ha goduto da vicino delle gioie mondiali regalateci dai nostri bravi piloti azzurri.

Ufficio stampa FMI

Questo sito utilizza strumenti proprietari o di terze parti per archiviare piccoli files (cookie) sul tuo dispositivo. Abilitando questi cookies, ci aiuti a offrirti una migliore esperienza.